La EdFinancial avrebbe ingannato i mutuatari in merito all’esonero dal pagamento dei prestiti per il servizio pubblico

Ward Williams è un redattore associato con oltre quattro anni di esperienza professionale nell’editing, nella correzione di bozze e nella scrittura. Ward è anche un esperto di governo e politica e di profili aziendali. Ha conseguito una laurea in inglese presso la North Carolina State University e un master in editoria presso la New York University.

Mercoledì 30 marzo, il Consumer Financial Protection Bureau (CFPB), un’agenzia federale di controllo responsabile della protezione dei consumatori nel settore dei servizi finanziari, ha sanzionato Edfinancial Services, un gestore di prestiti per studenti, per aver presumibilmente rilasciato dichiarazioni ingannevoli ai mutuatari di prestiti per studenti.

La CFPB ha ordinato a Edfinancial di pagare una sanzione civile di 1 milione di dollari, oltre a contattare tutti i mutuatari interessati e fornire loro informazioni accurate.

Punti di forza

  • Il Consumer Financial Protection Bureau (CFPB) ha emesso una multa di 1 milione di dollari nei confronti di Edfinancial, società di servizi per i prestiti agli studenti, per aver presumibilmente ingannato i mutuatari in merito al Public Service Loan Forgiveness (PSLF).
  • La CFPB ha accusato Edfinancial di aver dichiarato erroneamente che i mutuatari del Federal Family Education Loan Program (FFELP) non potevano ricevere il PSLF, che i loro pagamenti sarebbero stati destinati al PSLF senza consolidare i loro prestiti e che alcuni lavori qualificati non erano ammissibili al PSLF, oltre a non aver menzionato il PSLF quando i mutuatari chiedevano informazioni sui programmi di perdono.
  • Per beneficiare della deroga limitata del Dipartimento dell’Istruzione al PSLF, i mutuatari di prestiti studenteschi dovranno generalmente consolidare i loro prestiti e/o presentare una domanda PSLF.

Edfinancial è stata trovata in violazione del Consumer Financial Protection Act (legge sulla protezione dei consumatori)

Secondo la CFPB, Edfinancial ha violato il Consumer Financial Protection Act ingannando i mutuatari del Federal Family Education Loan Program (FFELP) sulla loro idoneità al Public Service Loan Forgiveness (PSLF) attraverso:

  • Dichiarando erroneamente che i mutuatari FFELP non potevano ricevere il PSLF: in alcuni casi, Edfinancial avrebbe detto ai mutuatari che chiedevano informazioni sul PSLF che non erano idonei e non li ha informati che potevano diventare idonei consolidando i loro prestiti FFELP in prestiti diretti (oltre ad altri requisiti di qualificazione), a volte dichiarando apertamente che i prestiti FFELP non potevano essere consolidati.
  • Dichiarare erroneamente che i mutuatari FFELP stavano effettuando pagamenti per il PSLF prima del consolidamento del prestito: In altri casi, Edfinancial ha detto o fatto intendere ai mutuatari che i pagamenti dei loro prestiti FFELP sarebbero stati conteggiati ai fini dei 10 anni di pagamenti mensili richiesti per ottenere il PSLF, anche se non avevano consolidato i loro prestiti FFELP in prestiti diretti.
  • Affermazione errata ai mutuatari che alcuni lavori non erano idonei per il PSLF: Edfinancial avrebbe anche affermato che i lavoratori che svolgevano determinati lavori idonei non erano idonei per il PSLF, oltre a non menzionare interi settori idonei (ad esempio, il lavoro non profit) quando si parlava di PSLF.
  • Descrivere i programmi di perdono ai mutuatari FFELP senza menzionare il PSLF: infine, quando i mutuatari chiedevano informazioni sulle opzioni di perdono, Edfinancial avrebbe limitato la discussione alle opzioni di perdono disponibili solo per i prestiti FFELP senza mai menzionare il PSLF.

In risposta, la CFPB ha ordinato a Edfinancial di pagare una sanzione di 1 milione di dollari, che sarà depositata nel Fondo per le sanzioni civili della CFPB. Inoltre, Edfinancial è tenuta a contattare tutti i suoi mutuatari FFELP in modo che abbiano la possibilità di usufruire dell’esenzione limitata PSLF del Dipartimento dell’Istruzione prima della scadenza del 31 ottobre 2022.

Il programma PSLF

Nel 2008, l’ex presidente George W. Bush ha firmato una legge che ha istituito il programma PSLF, disponibile per i mutuatari di prestiti studenteschi che lavorano in lavori di pubblica utilità o presso un governo locale, statale, tribale o federale, oltre che presso alcune organizzazioni no-profit. Tuttavia, i mutuatari con prestiti FFELP devono prima consolidarli in prestiti diretti per potersi qualificare.

Nell’ottobre 2021, il Dipartimento dell’Istruzione ha annunciato una deroga limitata al PSLF che ha esteso i benefici ai mutuatari FFELP. In base a tale deroga, qualsiasi pagamento precedente di un prestito studentesco federale da parte di un lavoratore del servizio pubblico può essere considerato ai fini del PSLF, compresi i pagamenti sui prestiti FFELP. Per beneficiare di questa deroga, i mutuatari dovranno consolidare i loro prestiti e/o presentare una domanda PSLF.