I prezzi del gas sono scesi per 50 giorni consecutivi, dopo aver raggiunto il picco a metà giugno

Danial Clark è un produttore esecutivo pluripremiato e in precedenza ha supervisionato notizie economiche, politiche e generali come produttore senior presso Fox Business, Reuters, Bloomberg TV e CNBC.

I prezzi del petrolio hanno continuato a scendere, trascinando con sé i prezzi del gas all’ingrosso e al dettaglio.

Le ultime perdite si sono accelerate dopo che i dati statunitensi hanno mostrato che le scorte di greggio e di benzina sono aumentate inaspettatamente la scorsa settimana e che l’OPEC+ ha dichiarato di voler aumentare il suo obiettivo di produzione di petrolio di 100.000 barili al giorno. Il greggio dolce leggero è sceso di quasi il 4% a poco più di 90 dollari al barile. È la prima volta che il petrolio chiude sotto i 91 dollari al barile da quando la Russia ha invaso l’Ucraina.

L’Energy Information Administration (EIA) ha inoltre dichiarato che il consumo nazionale di carburante per aerei e motori è diminuito rispettivamente del 19% e del 7,6% rispetto alla settimana precedente. I futures sulla benzina a New York sono scesi di quasi il 5% a 2,91 dollari al gallone, il punto più basso dalla fine di febbraio.

Il calo dei prezzi del greggio ha portato a una sostanziale diminuzione del prezzo al dettaglio della benzina. Dopo aver toccato prezzi record a giugno, il prezzo medio della benzina è sceso per 50 giorni consecutivi e si sta avvicinando a 4 dollari al gallone. Il prezzo medio nazionale della benzina normale senza piombo è ora di 4,14 dollari al gallone. Si tratta di un calo del 17% rispetto al precedente massimo di 5,02 dollari al gallone raggiunto il 14 giugno.

Se i prezzi del gas continueranno a scendere potrebbe dipendere da diversi fattori, tra cui potenziali uragani nel Golfo del Messico che costringerebbero le raffinerie a rimanere fuori servizio, oltre a impreviste interruzioni dovute al conflitto tra Russia e Ucraina. Secondo gli analisti, il prezzo del gas potrebbe scendere sotto i 4 dollari al gallone nelle prossime due settimane se non ci saranno interruzioni.

“I futures sul greggio, secondo il CME Group, mostrano prezzi che oscillano tra gli 85 e i 95 dollari al barile per i contratti di dicembre, il che indica che gli operatori ritengono che i prezzi del petrolio rimarranno relativamente stabili per il resto dell’anno. Se ciò è vero, i prezzi del gas dovrebbero continuare a scendere in modo proporzionale”, ha dichiarato Caleb Silver, caporedattore di Investopedia.